Bellusco - Guida Turistica

CERCA ALBERGHI
Alberghi Bellusco
Check-in
Check-out
Altra destinazione


.: DA VEDERE
Festa del paese in onore di S. Giustína
 La seconda domenica di settembre si svolge in onore di Santa Giustina la festa patronale. In tale occasione si svolge il palio di Santa Giustina che rappresenta la più tipica manifestazione popolare cittadina e che è organizzata dal “ Comitato Sagra S.Giustina” con il contributo dell’Amministrazione comunale. Questa manifestazione che risale al 1955 ha il suo momento culminate nella sfilata dei carri allegorici ispirati a temi biblici. Nata per iniziativa di un gruppo di giovani parrocchiani,è espressione di un generoso impegno collettivo.
 I carri allegorici vengono allestiti dai rioni Bergamo, Dante e Camuzzago, Castello, Garibaldi e S. Martino, Cantone e S.Nazzaro. I primi carri erano semplici, trainati da cavalli o da coppie di buoi; ora sono diventati spettacolari, con la ricerca di effetti particolari e sono rimorchiati da trattori.
 La sfilata dei carri si svolge la domenica alle ore 16 e alle ore 21 e al lunedì alle ore 21. Nel corteo serale i carri sono illuminati creando effetti suggestivi e caratteristici.
 La sfilata dei carri è preceduta dal carro di Santa Giustina e dai gonfaloni di ogni rione e si snoda in corteo attraverso le vie principali del paese. Una apposita giuria, nominata annualmente, sceglie il carro migliore e consegna il Palio di Santa Giustina al rione vincente. Il trofeo consiste in un gonfalone creato annualmente da un artista del paese e da una piccola urna dorata che racchiude, in miniatura, la copia fedele della Santa, e che viene custodita nelle famiglie del rione vincente.
Festa di S. Nazzaro
 Alla fine di luglio si svolge la festa sull'aia a Cascina S. Nazzaro con canti, balli e degustazione di piatti locali.
Festa di S. Martino
 La settimana dell'11 novembre vengono proposte iniziative e manifestazioni che hanno come tema la solidarietà e il volontariato.
PiEVANìA
 Nel periodo estivo si svolge il gioco medievale tra i rioni denominato PiEVANìA, caratteristico gioco dell'oca, arricchito con suoni, luci e giochi, si svolgerà come negliultimi anni nella piazza del Municipio; il percorso viene disegnato sul selciato seguendo le piastre che raffigurano i paesi della Pieve del Vimercatese nel XVIII secolo. I capitani dei rioni accompagnati dalle loro dame si sfideranno, in allegria, sostenuti dal proprio gruppo schierato sulle tribune, contraddistinto dal proprio colore, per conquistare il Drappo ovvero "il Guiderdone" su cui è ricamata la Pieve di Vimercate.
Castello
 Bellusco vede la presenza nel suo centro storico delle vestigia di un castello quattrocentesco. Costruito nel 1467 da Martino da Corte, probabilmente su una precedente rocca del X secolo, è a pianta quadrata con una torre angolare e quattro corpi di fabbrica, coronati in parte di merli ghibellini. Nell'insieme ripropone i caratteri dei fortilizio tardomedioevale, a mezzo tra il castello e il palazzo fortificato. Ancora visibili, all'esterno, il portale con arco a tutto sesto sopra cui si notano gli alloggiamenti dell'antico ponte levatoio e la lapide di marmo con lo stemma dei Da Corte.
Chiesa Parrocchiale di S. Martino
 La, chiesa, maestosa, risale al 1864, è di gusto eclettico. Sotto l'altare maggiore custodisce la venerata reliquia di Santa Giustina. All'interno vi sono statue degli Apostoli e affreschi di Luigi Tagliaferri sulla vita di S. Martino. Interessante nella chiesa parrocchiale è l'organo a canne a trasmissione meccanica costruito dai Fratelli Pietro e Lorenzo Bernasconi di Varese nel 1875. Lo strumento, costituito da due tastiere e con circa duemila canne, presenta una serie di registri, di timbri e di effetti molto vari che ne fanno uno dei più grandiosi organi della zona. L’organo, recentemente restaurato grazie al Comitato per il restauro, è patrimonio storico-artistico vincolato dalla Soprintendenza alle Belle Arti.
Corti
 Alcune corti risalenti al '600,tra le quali:le “stalle di Mantova”, la corte del Lazzaretto, la corte delle Tegole, la corte dei Vismara, la corte dei Misani , il Dosso, la corte del Lattaio, la corte del Pozzo, la corte dei Sangalli e la corte dei Frati, la quale è stata ristrutturata ed è sede di alloggi di edilizia residenziale pubblica e di servizi comunali quali:la Biblioteca comunale”Mario Rigoni Stern”, Spazio Giovani, il Centro diurno anziani e il Distretto socio-sanitario.
Cascine
 Nella Cascina S.Nazzaro è possibile visitare la chiesa con importanti tele del sec.XVIII. Altro monumento importante presso la Cascina Camuzzago è il monastero dei frati del Santo-Sepolcro, con annessa la Chiesa di Santa Maria Maddalena di Camuzzago (Xll sec) che sorge fuori dal paese, verso Ornago. Il complesso non è più vísitabile ed è oggetto di una prossima riqualificazione. Nella Chiesa era presente un vasto ciclo di affreschi con "Storie di Santa Maria Maddalena' e una pala d'altare con un'interessante 'Deposizione nel sepolcro", attribuití al Butinone, ora alla Pinacoteca di Brera.